La L. R. 20/2012 e successive modifiche e sostituzioni all'articolo 26 stabilisce l’obbligo di iscrizione del proprio cane nella banca dati regionale degli animali d’affezione da effettuarsi nel comune di residenza, pena sanzione (da 100 a 600 euro).

ALL'ISCRIZIONE SI DEVE PROVVEDERE, TRAMITE UN VETERINARIO CHE INOCULA IL MICROCHIP:
(utilizzando il Modello 1)
entro il secondo mese (60 giorni) di vita dell’animale da parte del detentore del cane e/o della fattrice;
entro dieci giorni dalla data dell’acquisto o dell’inizio della detenzione per gli esemplari che non siano già registrati alla BDR (anagrafe animali d’affezione regionale) o che siano di provenienza estera.
In ogni caso è obbligatoria la registrazione prima della cessione.

IL PROPRIETARIO O IL DETENTORE HA L'OBBLIGO DI DENUNCIARE AL COMUNE DI RESIDENZA, pena sanzione da 100 a 600 euro:
(utilizzando il Modello 2)
- lo smarrimento accidentale del cane, ENTRO 5 GIORNI;
- la sottrazione del cane, allegando copia di denuncia all’autorità giudiziaria, ENTRO 10 GIORNI;
- la cessione del cane, comunicando contestualmente le generalità e l’indirizzo del nuovo proprietario, ENTRO 10 GIORNI;
- la variazione di residenza del detentore del cane, solo nel caso di provenienza da comune di regione diversa dal Friuli Venezia Giulia, ENTRO 30 GIORNI (per i cambi di residenza all’interno della Regione FVG il sistema recepisce le modiche alla residenza dichiarate all’Anagrafe della popolazione);
- la morte del cane, allegando il certificato di un veterinario o quello del servizio pubblico o privato che ha curato il ritiro dell’animale, a meno che il veterinario libero professionista abilitato abbia provveduto alla registrazione del decesso per via telematica, ENTRO 30 GIORNI;
- la comunicazione di cui all’art. 5 comma 2 della L. R. 20/2012, nel caso in cui il detentore, per seri e comprovati motivi, non possa più detenere il cane, ENTRO 10 GIORNI.